Reportage Beppe Gianoglio 2013

CAMPIONATO ITALIANO IN PROVA UNICA

Domenica 22 settembre si è disputata a Verona la 17a edizione del Campionato Italiano di Ciclotappo in prova unica. La gara era inserita nel contesto del “TocaTì”, manifestazione annuale riservata ai “giochi di una volta” che si estende in tutto il centro storico di Verona con un numero di partecipanti e spettatori da Guinness dei primati. Dopo la disputa delle batterie di qualificazione che hanno “scremato” gli oltre 40 iscritti la finale, con l’astigiano Giovanni Calissano in veste di giudice di gara, ha visto alla partenza 14 concorrenti con perfetta suddivisione fra liguri e piemontesi (tutti della provincia di Asti) con 5 atleti a testa, contro 2 lombardi e 2 veneti.

Dopo uno sprazzo iniziale del campione uscente Beppe Gianoglio la gara sembrava nelle mani di Claudio Scarfì che però perdeva smalto e passava il bastone del comando ad Enrico Arca, pressato da Marco Mogliotti. Le ultime difficoltà del percorso erano però fatali a Mogliotti che perdeva terreno ed era superato di slancio da Enzo Armando che completava una grande rimonta dalle retrovie con la conquista della piazza d’onore.

L’ordine d’arrivo vedeva tutti i cinque astigiani alle spalle del genovese Arca, che riporta il titolo in Liguria dopo un’astinenza che durava dal 2005 e pone la sua regione in testa per numero di successi con sette vittorie contro le sei del Piemonte e le quattro della Lombardia, mentre a livello individuale Enzo Armando e il bresciano Roberto Brondi sono in pole con tre titoli a testa.

         
  Ordine d'arrivo  
    Atleta    
  Enrico Arca GE  
  Enzo Armando AT  
  Marco Mogliotti AT  
  Luca Pelligra AT  
  Stefano Baldissone AT  
  Beppe Gianoglio AT  
         

La gara era valida come 15a tappa del Giro d’Italia che a 5 tappe dalla conclusione vede al comando Marco Mogliotti davanti al genovese Ivan Crespiani ed a Enzo Armando.

La 16a tappa si disputerà sabato 28 settembre alle 15.30 nell’Ospedale Civile di Asti nell’ambito della “Pedalata Amica” organizzata dal primario di Oncologia dott. Franco Testore; a seguire domenica 29 settembre 17a tappa in corso Italia a Genova.


 

CICLOTAPPO AMICO

La 16a tappa del Giro del Giro d’Italia di Ciclotappo si è disputata all’interno dell’Ospedale Civile Cardinal Massaia, gemellata alla cicloturistica “Pedalata Amica”. Spettacolare il percorso ideato con la solita maestria da Claudio Scarfì che prevedeva anche l'attraversamento del “Pulmino Amico” dentro il quale era prevista la rampa finale che culminava con il traguardo.

Sotto l’occhio attento del giudice di gara Giovanni Calissano hanno preso il via i quattordici finalisti con il genovese Ivan Crespiani subito al comando davanti agli astigiani Enzo Armando, Stefano Baldissone e Marco Mogliotti. Il quartetto sembrava imprendibile ma la parte finale rimescolava le carte: prima Baldissone e poi Crespiani cedevano di schianto mentre rinveniva prepotentemente dalle retrovie il neo campione italiano Enrico Arca. L’ostica rampa finale vedeva un continuo scambio di posizioni ma infine Arca prevaleva su Mogliotti e Armando, con Crespiani al quarto posto.

         
  Ordine d'arrivo  
    Atleta    
  Enrico Arca GE  
  Marco Mogliotti AT  
  Enzo Armando AT  
  Ivan Crespiani GE  
  Luca Pelligra AT  
         

Enrico Arca scrive il suo nome nell’Albo d’Oro della manifestazione giunta alla sua 3a edizione; le due precedenti erano state appannaggio di Beppe Gianoglio e Marco Mogliotti.

Nella classifica generale Mogliotti aumenta il suo vantaggio su Crespiani, mentre sono ancora in lizza per la vittoria Armando e Arca.

Su una pista di dimensioni ridotte si sono svolte diverse gare per bambini delle scuole elementari, tutti bravissimi nel calarsi nello spirito di un gioco “di una volta”.

Il primario di Oncologia dott. Franco Testore, ideatore delle due manifestazioni, ha portato il suo saluto iniziale ai partecipanti, poi ha seguito tutte le fasi della gara presenziando alle premiazioni e dando appuntamento a tutti per l’edizione del 2014.


 

3° MEMORIAL GIULIA CERESETO

Lo splendido parco di Villa Serra a Sant’Olcese (GE) ha ospitato la 17tappa del Giro d’Italia di CicloTappo. L’inclemenza del tempo ha purtroppo influito sia sul numero dei partecipanti che sull’afflusso degli spettatori ma la gara, disputata in finale unica, è risultata appassionante dallo start alla bandiera a scacchi.

Al via scatto iniziale di Claudio Scarfì ma il genovese veniva presto risucchiato dagli inseguitori. Passavano al comando l’attuale campione Italiano Enrico Arca e il campione 2012 Beppe Gianoglio che riusciva poi a staccare il rivale e affrontare in testa la parte finale del percorso. Il finale riservava però una serie di colpi di scena: Gianoglio incappava in una serie di tiri sfortunati mentre rinveniva prepotentemente Ivan Crespiani che tagliava per primo il traguardo davanti ad Arca mentre Enzo Armando approfittava dell’errore finale di Gianoglio per salire sul terzo gradino del podio. Gara incolore per la maglia rosa Marco Mogliotti solo sesto dietro a Stefano Baldissone, con qualche polemica per un tiro giudicato irregolare dall’arbitro Giovanni Calissano.

         
  Ordine d'arrivo  
    Atleta    
  Ivan Crespiani GE  
  Enrico Arca GE  
  Enzo Armando AT  
  Beppe Gianoglio AT  
  Stefano Baldissone AT  
  Marco Mogliotti AT  
         

 

           
  Classifica Generale    
    Atleta   punti  
  Marco Mogliotti AT 263  
  Enzo Armando AT 227  
  Ivan Crespiani GE 219  
  Luca Pelligra AT 162  
  Enrico Arca GE 159  
           

Domenica 18 ottobre a Levanto (SP) si disputerà la 18a tappa del Giro CicloTappo d’Italia


 

LEVANTO – 18A TAPPA

Nei giardini pubblici della cittadina ligure si è svolta la 18A sfida delCampionato a tappe. Percorso spettacolare che con una salita di notevole difficoltà porta i concorrenti a disputare il tratto finale sul parapetto del muretto di recinzione. La lotta per la vittoria aveva poca storia: dopo lo sprint iniziale di Claudio Scarfi che durava lo spazio di pochi tiri era Ivan Crespiani a prendere la testa conservandola fino al traguardo. Nelle posizioni retrostanti si assisteva ad un vero festival degli errori da parte di tutti i concorrenti che accumulavano un ritardo notevole. Nel finale gli astigiani Mogliotti e Armando si piazzavano sul podio, davanti al cremonese Maestrelli e a Baldissone.

         
  Ordine d'arrivo  
    Atleta    
  Ivan Crespiani GE  
  Marco Mogliotti AT  
  Enzo Armando AT  
  Ugo Maestrelli CR  
  Stefano Baldissone AT  
  Enrico Arca GE  
  Beppe Gianoglio AT  
         

 

 

BOLOGNA – 19A TAPPA

Per la prima volta dalla sua istituzione il campionato di CicloTappo disputa una gara nella capitale emiliana. La tappa, inserita in un contesto di manifestazioni all'interno di un complesso sportivo, saluta la nascita di una società di ciclotappisti bolognesi che piazzano tre loro atleti al via della finale. La gara, che è stata osservata con interesse anche dal sindaco di Bologna, è stata combattuta e piena di colpi di scena. Dopo la solita fuga di Scarfì iniziava un bel duello fra Mogliotti e Crespiani; l’astigiano staccava il rivale ma sbagliava alcuni tiri e veniva ripreso oltre da Ivan anche da Arca rinvenuto prepotentemente dalle retrovie. La lotta a tre durava fino al tratto finale dove Mogliotti perdeva terreno e Arca bruciava Crespiani allo sprint e Enzo Armando con un rush finale saliva sul terzo gradino del podio.

         
  Ordine d'arrivo  
    Atleta    
  Enrico Arca GE  
  Ivan Crespiani GE  
  Enzo Armando AT  
  Marco Mogliotti AT  
  Ugo Maestrelli CR  
  Beppe Gianoglio AT  
  Stefano Baldissone AT  
         

 

           
  Classifica Generale    
    Atleta   punti  
  Marco Mogliotti AT 292  
  Ivan Crespiani GE 284  
  Enzo Armando AT 262  
  Enrico Arca GE 191  
  Luca Pelligra AT 163  
           

Domenica 10 novembre a Villa Gruber (GE) si disputerà il recupero della 2a tappa del Giro d’Italia di CicloTappo


 

GENOVA – RECUPERO 2^ TAPPA

Dopo due rinvii dovuti alle avverse condizioni atmosferiche si è finalmente recuperata la tappa di Genova, spostata dalla prevista sede di corso Italia alla splendida villa Gruber, portando così a 19 le prove disputate in questa stagione. Però anche stavolta il maltempo ci ha messo lo zampino, a Genova era in vigore l’allerta 1 e la gara si è disputata sul piazzale della villa anziché nel parco, ritenuto a rischio per alcune forti folate di vento.

Quindici i partenti al via della finale e dopo la solita bagarre iniziale con un continuo rimescolamento nelle prime posizioni Stefano Baldissone si porta imperiosamente al comando.

Il giovane ingegnere astigiano sfodera una serie di tiri perfetti e crea un solco fra sé e gli immediati inseguitori, capeggiati dalla coppia Ivan Crespiani – Beppe Gianoglio. Verso metà gara Gianoglio cede e Crespiani resta solo all’inseguimento, mentre per il terzo posto inizia un gran duello con continui cambi di posizione fra Marco Mogliotti e Enzo Armando. Per la vittoria sembra non esserci più storia ma negli ultimi tiri sul difficile rettilineo finale Baldissone si trova in qualche posizione difficile e rallenta il ritmo, mentre Crespiani con un tiro formidabile riesce a superare di pochi centimetri l’avversario e transitare per primo sotto il traguardo. Mogliotti brucia Armando per il terzo gradino del podio, quinto posto per Enrico Arca dopo un testa a testa con Gianoglio.

Con questo successo Crespiani conquista la maglia rosa scalzando Mogliotti con un divario di soli due punti! Per la vittoria finale sarà quindi decisiva la Gran Fondo del Diavolo Rosso in programma domenica 17 che assegnerà punteggio doppio e sarà valida anche come prova unica per il titolo di Campione Italiano di Gran Fondo.

         
  Ordine d'arrivo  
    Atleta    
  Ivan Crespiani GE  
  Stefano Baldissone AT  
  Marco Mogliotti AT  
  Enzo Armando AT  
  Enrico Arca GE  
  Beppe Gianoglio AT  
         

 

GRAN FONDO DEL DIAVOLO ROSSO

PROVA UNICA CAMPIONATO ITALIANO GRAN FONDO

20A E ULTIMA TAPPA GIRO D’ITALIA CICLOTAPPO

Nella suggestiva cornice della sede che porta il nome del più grande campione astigiano di ciclismo, il “Diavolo Rosso” Giovanni Gerbi, va in scena l’ultima tappa del Giro d’Italia 2013 valida anche come Campionato Italiano di Gran Fondo in prova unica. Per la vittoria del Giro massima suspense perché il genovese Ivan Crespiani precede l’astigiano Marco Mogliotti di soli due punti e, complice il punteggio raddoppiato della prova odierna, basta che uno dei due preceda l'avversario per aggiudicarsi la maglia rosa. Diciassette gli atleti (oltre ai soliti piemontesi, liguri e lombardi gareggiano anche tre bolognesi) che sotto la direzione dell’impeccabile arbitro Giovanni Calissano scattano al via della gara che si snoda nella navata dell’ex chiesa di S. Martino, con un percorso che presenta notevoli difficoltà come la scalata e successiva discesa degli scalini che portano sul palco degli spettacoli. Proprio questo tratto provoca la prima selezione del gruppo, si portano in testa Ivan Crespiani, Marco Mogliotti, Beppe Gianoglio e Stefano Baldissone che danno vita ad un serrato confronto, con continui scambi di posizione e con la maglia che cambia continuamente proprietario. A tre quarti di gara la svolta decisiva: Mogliotti e Baldissone vanno in crisi e Crespiani attacca a fondo, seguito ad un’incollatura da Gianoglio che tenta di bissare la sua vittoria del 2004. Decide tutto l’ultimo rettilineo dove Gianoglio ha la sfortuna di finire in un ostacolo che lo costringe a tirare in modo innaturale, perde terreno e permette a Crespiani di cogliere il duplice alloro. Lotta serrata per il terzo posto, con Mogliotti che precede Enzo Armando che dopo una gara nelle retrovie è autore di uno splendido rush finale che gli consente di superare di un soffio Baldissone. Da rimarcare la bella gara del dott. Renzo Caracciolo che chiude al settimo posto malgrado la lunga assenza dai campi di gara. Dall’ordine d’arrivo della gara viene estrapolata una classifica per squadre, stabilite prima del via con un criterio in base alla posizione nel Giro, che vede la vittoria della formazione composta da Crespiani / Gianoglio / Ugo Maestrelli / Giampaolo Bernagozzi. Chiude la giornata una festosa e … fastosa premiazione con prodotti tipici astigiani, con i concorrenti premiati dal sindaco di Asti dott. Fabrizio Brignolo.

         
  Ordine d'arrivo GranFondo  
    Atleta    
  Ivan Crespiani GE  
  Beppe Gianoglio AT  
  Marco Mogliotti AT  
  Enzo Armando AT  
  Stefano Baldissone CR  
  Enrico Arca AT  
  Renzo Caracciolo AT  
  Raimondo Cintoli GE  
  Ugo Maestrelli CR  
  10° Giampaolo Bernagozzi BO  
         

 

           
  Classifica Finale Giro d'Italia   
    Atleta   punti  
  Ivan Crespiani GE 338  
  Marco Mogliotti AT 327  
  Enzo Armando AT 287  
  Enrico Arca GE 206  
  Luca Pelligra AT 169  
  Stefano Baldissone AT 163  
  Claudio Scarfì GE 142  
  Beppe Gianoglio AT 134  
  Raimondo Cintoli GE 79  
  10° Ugo Maestrelli CR 76  
           
joomla template gratuitjoomla free templates

Federazione Italiana Giuoco CicloTappo

Via Crosa di Vergagni 3r 16124 Genova

Tel. +39010882186 +393351248831

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gruppo Città di Genova

P.I. 03226440109

2019  Federazione Italiana Giuoco CicloTappo   globbersthemes joomla template